Nonno Sole e Nonna Terra

Buongiorno.

Oggi una piccola favola rivolta ai bimbi, per collocare il mondo, il sole, la terra, le piante e gli animali, infine l’essere umano, e quindi se stessi: le prime cose con cui un nuovo essere si sarebbe confrontato.

Oomataquiassen: Tutti i miei Parenti; in questo modo un cucciolo d’uomo cresceva.

“Quando ancora il Mondo non sapeva come sarebbe stato, quando ancora non esistevano gli Animali, nè le Piante, nè gli Umani, c’era solo un Infinito Universo Fluttuante, dove Nonno Sole girava e si spostava in continuazione.

Un giorno, nel suo girovagare, Nonno Sole incontrò Nonna Terra: si piacquero, si innamorarono e dalla loro unione venne il Primo Nato: le Piante.

Nonno Sole riprese il suo girovagare qua e là. Tuttavia Nonna Terra gli era rimasta nel cuore, e dopo un lungo tempo si incontrarono di nuovo, di nuovo fecero l’amore e venne il Secondo Nato: gli Animali.

E ancora Nonno Sole ripartì, ma questa volta il suo girovagare fu più breve, e il suo fermarsi,poi, definitivo; per la terza volta si unì a Nonna Terra e venne il Terzo Nato: l’Uomo.”

Che cosa significa questa piccola favola?

E’ l’inizio della narrazione della Ruota di Medicina: come si creò il mondo.

Nonno Sole rappresenta l’energia di tipo maschile, indifferenziata, generosa di sè, fecondatrice e sostanzialmente indifferente a chi o a cosa arriverà: il sole sorge al mattino e non sceglie chi o cosa illuminare.

Nella Ruota di Medicina siede ad Est.

Nonna Terra è l’energia di tipo femminile, ricettiva, trasformatrice, alchemica ed accogliente: nella Ruota di Medicina siede ad Ovest.

L’unione di queste due entità dà luogo al Primo Nato, le Piante: l’insegnamento che queste portano con sè è il Donare, l’essere generosi di sè, il trovare la propria ragion d’essere nel condividere.

Quando una mela viene colta l’albero non soffre, bensì raggiunge lo scopo per cui esiste, cioè donare una parte di sè, l’elaborazione del suo cammino.

Nella Ruota di Medicina le Piante siedono a Sud.

L’insegnamento del Secondo Nato è la Consapevolezza: gli Animali sanno chi sono, fin dal primo momento della loro esistenza, e hanno chiaro l’appartenere.

Gli Animali siedono a Nord.

Il Terzo Nato, l’essere Umano, ci dice la favola, è tale quando scopre in sè l’energia indifferenziata di Nonno Sole, quella ricettiva ed alchemica di Nonna Terra, la capacità di Donare delle Piante e la Consapevolezza di sè degli Animali.

Allora saprà di essere Uomo, colui che si assume la responsabilità di prendersi cura di tutti gli Esseri.

Nella Ruota di Medicina, l’Essere Umano siede nel Primo Centro.

Riprenderemo certamente questo punto, importante per comprendere la visione del mondo nativa: l’uomo nasce come sfera di energia, consapevole del Luogo da cui proviene e della propria missione su questa terra, ma deve imparare ogni cosa, e questo apprendimento costerà in termini energetici.

Molte favole narrano del processo di apprendimento, vi torneremo.

Est, Ovest, Sud, Nord, Primo Centro: nella Ruota di Medicina queste sono le prime cinque direzioni, ognuna delle quali rappresenta una serie di aspetti, fisici e non, interiori ed esteriori, con i quali interagiamo e tramite i quali ci relazioniamo.

Ma la Ruota in effetti è composta da altre direzioni: il Sudest, il Sudovest, il Nordovest ed il Nordest, oltre che il Secondo Centro: Dieci Direzioni in tutto compongono la Star Maiden, la ruota di base.

Nel raccontare entreremo in ciascuna direzione, man mano che si presenterà alla narrazione.

Grazie per il vostro tempo.

Che Bellezza sia sempre attorno.

Adriano.

By |2022-03-01T16:18:10+00:00febbraio 24th, 2022|Favole attorno al fuoco|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment